Come lavoro

Spesso tutto inizia da qualcosa di veramente piccolo… un cane che fa ancora pipì in casa o rosicchia i mobili, un proprietario che sceglie un cane grande e non vuole rischiare problemi in futuro. La necessità e voglia di un cane che faccia seduto – terra – resta e non tiri al guinzaglio.

Appena mi presento in una famiglia mi rendo conto che ci sono grandi aspettative, e mentre lavoro su quello che è “l’obiettivo”, cerco di capire quale sarà l’obiettivo, molto più importante e di soddisfazione, che raggiungeremo assieme.

Parlo spesso di comunicazione durante le consulenze, spiego di come il cane capisca di più da una nostra posizione che da mille parole. Spiego cosa il cane sta dicendo. Ad un certo punto accade, solitamente in grande silenzio: cane e persone stanno comunicando. E mentre si può vedere negli occhi di entrambi un “figo, anche lui mi capisce”, la mia soddisfazione è sapere che in quel momento la loro relazione è ad una svolta.

L’altro momento di mia grande soddisfazione è quando faccio proporre dal proprietario al cane un problem solving. Il cane si trova davanti ad un problema, prova qualche strategia, vede che non ci riesce. Si siede un attimo, ma non si è rassegnato. Simula le possibili soluzioni nella sua testa. Qualche secondo e si alza e dritto al problema lo risolve. Cane autostima a mille e proprietario incantato dal lavoro riflessivo del suo cane!

E a questo punto abbiamo veramente gettato le basi per l’inserimento del cane nella società, perché un cane in grado di risolvere un problema o di chiedere aiuto se non ci riesce, un cane che ha il suo ruolo, un cane che si muove senza timori è un cane che potrà seguire i proprietari ovunque. Ecco quindi che un tira e molla, una richiesta di seduto, il cane che mi passa attraverso le gambe, una passeggiata, una ricerca olfattiva, uno scambio di palline, un gioco di attivazione mentale non sono altro che piccoli tasselli di una grande intesa, di un’amicizia duratura.

Non mi è mai piaciuto il termine “addestratore”, perché mi ha sempre dato l’idea di una persona che “aggiusta” i cani. A me piace entrare nelle case delle persone e costruire qualcosa assieme!


 

Sharing is caring!

Share This

simo